Antonio Di Chiro

Antonio Di Chiro insegna Filosofia presso l’Università degli Studi del Molise e Filosofia nei Licei. È Dottore di Ricerca in “Sociologia e Ricerca Sociale” e ha svolto un periodo di ricerca in Germania presso il Sozialwissenschaftliches Archiv dell’Università di Konstanz, occupandosi della sociologia fenomenologica di Alfred Schütz e della teoria delle realtà multiple. È stato assegnista di ricerca in Storia della filosofia presso il Dipartimento di Scienze Umanistiche, Sociali e della Formazione dell’Università degli Studi del Molise e si è occupato di “Questioni e personalità della filosofia in Molise tra Ottocento e Novecento”. Ha pubblicato, oltre a diversi saggi e articoli, “Dalla logica all’etica. Wittgenstein e il dovere verso se stessi” (Vitmar 2003); “La dissoluzione del pensiero. Sulla cibernetica in Martin Heidegger”, in “Filosofia sociale” (Mimesis 2007); (a cura di) “La notte del mondo. Luoghi del senso, luoghi del divino” (Mimesis 2010) e insieme a Giovanni Maddalena ha curato il libro di Enrico Berti, “Il bene di chi? Bene pubblico e bene privato nella storia” (Marietti 2014).

Libri pubblicati