Lia Giancristofaro

LIA GIANCRISTOFARO è professore associato in Materie Demo-Etno-Antropologiche presso l’Università degli Studi “G. D’Annunzio” di Chieti. Dal 2000 dirige la Rivista Abruzzese, rassegna fondata nel 1948. Si occupa di patrimonio culturale immateriale, mediazione culturale, diritti umani e folklore. In qualità di membro della Società Italiana per la Museografia e i Beni Demo-Etno-Antropologici, organizzazione non governativa accreditata dall’UNESCO, ha osservato alcune sessioni dell’Assemblea degli Stati Parte della Convenzione Internazionale per la Salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale. Tra i suoi volumi, “Il segno dei vinti, antropologia e letteratura nell’opera di Giovanni Verga”, Carabba (2005); “Abruzzo regione del mondo, letture interdisciplinari dell’emigrazione abruzzese”, con Eide Spedicato Iengo, FrancoAngeli (2010); “Tomato day, il rituale della conserva di pomodoro”, FrancoAngeli (2013).