Nunzia D’Antuono

Nunzia D’Antuono, dottore di ricerca in Italianistica, è stata assegnista di ricerca presso l’Università degli Studi di Salerno, dove è attualmente professore a contratto. Studiosa di forme e tipologie romanzesche dell’Otto e del Novecento, ha pubblicato saggi, in riviste e volumi collettanei, su Ranieri, Cuoco, Borgese, Morante, Ortese, Arbasino. Ha all’attivo due monografie: L’Asino che ride. Saggi e ricerche su Luigi Settembrini e Il romanzo a Napoli (1833-1854): forme e tipologie. Oltre ai Dialoghi di Luigi Settembrini, ha riedito di Carlo Mele, Degli odierni uficii della tipografia e de’ libri (2002) e Storia di un nuovo pazzo (2003); di Antonio Ranieri, Ginevra o l’orfana della Nunziata (2005) e Frate Rocco (2007). Collabora con il Dizionario biografico degli Italiani.