Arnold Bennet Narratore e interprete delle cinque città

Autore: Francesca D’Alfonso
ISBN: 978-88-6344-438-4

18,00

La narrativa di Arnold Bennett assume le Cinque Città quale fulcro tematico delle sue opere più importanti, senza ignorare l’impegno sul piano della ricerca letteraria e del dibattito culturale intorno al modernismo. Alla luce della sua vasta produzione letteraria, questo volume prende le mosse dall’area geografica che ha fornito allo scrittore ispirazione e suggestioni, le Potteries, cioè il distretto industriale dello Staffordshire, noto per le industrie di ceramiche e vasellame, culla del metodismo e di modi di vita morigerati e austeri. Nel proporre un’analisi delle opere legate a questo tipo di ambiente, particolare attenzione è prestata ai due capolavori bennettiani – Anna of the Five Towns (1902) e The Old Wives’ Tale (1908). L’intento è quello di presentare il tema tragico e quasi-tragico che coinvolge le figure femminili di questi due romanzi. In un mondo in cui tutto cambia, Bennett drammatizza la transizione da una generazione all’altra e insieme l’inestricabile nesso tra cambiamento sociale e destini individuali, dimostrando come le vite dei protagonisti, a conclusione del percorso, implichino la fine traumatica di passione e desideri e la resa alla legge inesorabile del tempo.