Il Fascismo, La Guerra, La Rivolta. Lanciano, 1920-1945

Autore: Gianni Orecchioni
ISBN: 978-88-6344-153-6
Collana Categoria

20,00

La storia politica ed economica della città di Lanciano è ricostruita a partire dagli anni cruciali della crisi del primo dopoguerra, che portarono all’avvento del fascismo. I cambiamenti politici intervenuti e i loro effetti prodotti sulla vivace industria lancianese sono ripercorsi con ampia documentazione, fornendo un quadro storico assolutamente inedito intorno all’involuzione dell’apparato produttivo e imprenditoriale della città. La cornice storica degli anni antecedenti la guerra, con i relativi conflitti politici e sociali, fornisce così una premessa essenziale, finora del tutto trascurata, dell’insurrezione ottobrina del 1943. Questa viene raccontata per la prima volta in modo organico, attraverso la comparazione e il vaglio critico delle fonti, evidenziandone i tratti distintivi, ma anche le connessioni con la storia della Resistenza abruzzese e nazionale. Nell’ultima parte del libro, si ricostruisce il periodo della presenza inglese nella città, durante il quale gli Alleati orientano il non facile passaggio alla democrazia, favorendo la rottura dell’unità del movimento resistenziale, con inevitabili conseguenze sulla storia politica cittadina e sulla stessa trasmissione della memoria.