Il ferro e le muse

Autore: Benedetto Conte
ISBN: 978-88-6344-443-8

20,00

Romanzo

Una storia di mafia e d’amore

“Nascere e vivere in Sicilia non è un dato anagrafico ma un continuo chiedersi se sei stato baciato dalla fortuna o sei stato dannato per colpe che non conosci. Ci sono leggi che non sono scritte in nessun codice, ma scorrono inesorabili, impresse da secoli di storia nel DNA di alcuni uomini. Chi nasce in Sicilia, vive, pensa, agisce da siciliano sempre, in qualunque posto si trovi. È semplice pronunciare la parola “mafia”, ma, per chi non è siciliano è difficile comprenderne il significato profondo e il suo putrido respiro. Chi capisce la Sicilia, capisce il mondo. Dedico questo libro a Sikelia, la mia terra, lì alla deriva come una stella che qualcuno in un tempo remoto perse in mare. Terra forte, gelosa, che grida alle profondità della mia anima «tu mi appartieni!». Soltanto chi riesce a percepire questo grido può comprendere che è a Sud di tutte le cose possibili che puoi trovare la poesia, nelle piantagioni di memoria, giù sul delta dell’anima dove il suono non ha più regole ma solo respiri…”.