Le radici ritrovate

Autore: Giampiero Nicoli
ISBN: 978-88-6344-362-2

19,50

Avezzano 13 gennaio 1915 – 13 gennaio 2015 Il centenario di un tragico evento è occasione per riflettere sul passato di luoghi come Avezzano e la Marsica, prima trasformati dall’azione dell’uomo e poi sconvolti dalla fatalità della natura. Dopo il prosciugamento del lago, quel terremoto improvviso, terribile, coprì di rovine Avezzano e i centri vicini. Tutte le famiglie furono segnate di lutto e di perdite spirituali e materiali. Ma il cammino riprese, la storia continuò il suo percorso. Dalla identità smarrita lentamente si affacciarono all’orizzonte le radici ritrovate. Giampiero Nicoli, autore di questo che al tempo stesso è racconto dialogico e saggio storico, affida a Vittorio, personaggio narrante, il compito di tracciare in una lunga carrellata l’immagine della sua terra dalle sue ataviche origini alla storia del lago prosciugato; dallo sbocciare sul finire dell’ottocento di una piccola città bella, colta, felice alla sua improvvisa e funesta scomparsa. Libro appassionato ed inconsueto, ma che, dalla visione tragica della città violentata dalla brutale forza della natura, riesce a far emergere la speranza e, con essa, la forza per un riscatto in un contesto in cui traspare l’accorato e profondo amore per il proprio territorio.