Pietro Zullino, una vita per la scrittura

Autore: Gianfranco Giustizieri
ISBN: 979-88-6344-288-5

18,00

Pietro Zullino, nato a Torino il 16 giugno 1936 e deceduto a Roma il 4 gennaio 2012, trascorse parte della sua infanzia in lontani paesi perchè figlio di insegnanti nelle scuole italiane all’estero. Tornò in Italia nel 1943 dove frequentò il liceo e si laureò in legge. Nella seconda metà degli anni ’50 iniziò a lavorare all’ANFE (Associazione Nazionale Famiglie Emigrati) e come segretario di redazione a “La vela” entrambi fondati dalla zia Maria Agamben Federici, deputata aquilana alla Costituente e nella prima legislatura. Dopo continue collaborazioni con alcune riviste italiane, nel 1963 divenne giornalista professionista e da allora il suo percorso fu costellato da continue affermazioni con inchieste che fanno parte della storia del giornalismo italiano. Percorse tutta la carriera, da inviato a capo della redazione romana di “Epoca”, dalla direzione della rivista rusconiana “Il Settimanale” fino ad essere direttore di uno tra i più antichi quotidiani italiani “Roma”. Tenne infine la direzione de “Il Carabiniere” (mensile dell’Arma) con il preciso incarico di trasformarlo da ‘house organ’ in una grande rivista per tutti tanto da portare il numero degli abbonati ad oltre 200 mila. Cultore di storia antica e di lettere moderne, scrittore lucido e straordinario per le maggiori case editrici italiane, Mondadori, SugarCo, Rizzoli, edizioni Rai, Laterza, vincitore di premi diversificati attestanti i suoi molteplici interessi (premio Uisper, premio Valentino, premio Barca d’Oro), appassionato di chitarra classica, di navigazione a vela e di judo, viaggiatore instancabile sempre alla ricerca di nuove esperienze, amò tenacemente la terra d’Abruzzo e le sue montagne. E’ stato tra i fondatori dell’Associazione Internazionale di Cultura “Laudomia Bonanni” e alla diffusione dell’opera della grande scrittrice aquilana dedicò parte della sua vita.