Mariachiara Guerra

Mariachiara Guerra, nata nel 1982, si laurea nel 2006 in Architettura presso il Politecnico di Torino, nel 2007 si diploma con merito presso l’Alta Scuola Politecnica e lavora presso l’ufficio Patrimonio Culturale della Commissione Italiana per l’Unesco. Nel 2010 consegue il dottorato in Storia e Valorizzazione del Patrimonio architettonico urbanistico e ambientale, con un progetto di ricerca insignito del Premio Spadolini – Medaglia della Presidenza della Repubblica, e vince una borsa di ricerca nel PRIN “I complessi manicomiali in Italia tra Otto e Novecento. Atlante del patrimonio storico-architettonico ai fini della conoscenza e della valorizzazione”. Nel 2012 è premiata al Festival dell’Economia ecologica di Piombino per la ricerca sull’uso delle fonti storiche nell’analisi della vulnerabilità sismica del patrimonio urbano: è stata, inoltre, coordinatore scientifico nel progetto di analisi post-sisma nel centro storico di Concordia (MO) e dal 2013 è negli elenchi della Protezione Civile degli esperti in “Gestione tecnica dell’emergenza sismica – rilievo del danno e valutazione dell’agibilità”. Ha insegnato Storia dell’Architettura e del Restauro in atenei internazionali, organizzando eventi accademici dedicati al tema della conoscenza e valorizzazione del patrimonio culturale, e curando mostre sulla progettazione urbana sostenibile. Dal 2004 è Presidente dell’associazione culturale “VivaVoce”, che attraverso progetti didattici specifici si occupa della conoscenza e catalogazione della tradizione orale del territorio di Sulmona (AQ). Dal 2013 coordina il progetto “Atelier Héritage”, laboratorio didattico urbano, dedicato alla conoscenza del patrimonio culturale. Tra i premi letterari, Premio Pirandello (1999), Premio Flaiano (2000), Concorso Europa e Giovani (2003 e 2005)