Pensare Giustizia tra antico e contemporaneo

Autore: Elisabetta Dimauro
ISBN: 9788-88-6344-552-7
Autore: Umberto Bultrighini
ISBN: 9788-88-6344-552-7

35,00

Pensare giustizia: la tematica proposta in questo volume miscellaneo, che raccoglie in parte i contributi di studiosi che hanno dato vita all’omonimo Convegno Internazionale di Studi (Università “G. d’Annuzio” di Chieti-Pescara, maggio 2018), è stata concepita con sede di confronto, con chiara finalità interdisciplinare, tra opinioni di specialisti di ambiti diversi accumunati da un obbiettivo di partenza: scandagliare, a partire dalle origini della cultura e della civiltà occidentale, le manifestazioni di un immaginario della giustizia che appare sin dai primordi orientato a stabilirne e veicolarne una definizione. Si tratta di una definizione che, riguardando una componente ineliminabile di qualsiasi forma di vita associata, si fonda sull’interazione con due grandi categorie concettuali: una per così dire l”alta”, l’etica, nel caso specifico l’etica della verità (un’esigenza primaria che la giustizia condivide con la storia, e la storiografia); e l’altra, frutto di una necessità storica, ineluttabile e in qualche modo ingombrante, la politica.